Cloro e trattamento shock dell’acqua: consigli utili

Scritto il: 11/09/2017

trattamento acqua piscina

Saper usare il cloro è importante per la manutenzione dell’impianto e la salute di chi fa il bagno in piscina. Come e quando è necessario effettuare un trattamento shock? E quali i tipi di cloro?

Quando fare la superclorazione

La superclorazione o trattamento shock a base di cloro è una procedura consigliata non solo in fase di apertura della piscina, ma anche in tutti i casi in cui l’acqua della piscina risulta essere molto contaminata: a causa di precipitazioni atmosferiche o sovraffollamento prolungato dell’impianto, ad esempio, i valori dell’acqua superano le soglie di tolleranza ed è necessario intervenire per riequilibrare lo stato di neutralità.

Per farlo si usa un dosaggio extra di cloro necessario a sterilizzare ogni parte e componente della piscina: la quantità varia in base alla tipologia di cloro utilizzato e al livello di contaminazione della vasca ed è finalizzata a eliminare definitivamente tutti i microrganismi che sono sopravvissuti ai trattamenti standard e alle pulizie periodiche standard.

Rete di vendita i.Blue

Coperture

Quale tipologia di cloro utilizzare

Il dicloro è la tipologia più adatta al trattamento shock: venduto sotto forma granulare, il dicloro agisce in maniera molto rapida e immette nell’acqua una percentuale superiore al 50% di cloro. Il tricloro, venduto spesso sotto forma di pastiglie, ha tempi di dissoluzione più lenti e viene solitamente utilizzato nella manutenzione ordinaria della piscina.

Il trattamento di superclorazione prevede l’utilizzo di dosi di cloro superiori alla media della manutenzione ordinaria: per preservare l’integrità dell’impianto in ogni sua componente, ci sono degli accorgimenti da seguire.

Ad esempio, non versare mai il cloro direttamente nella vasca: il rischio di danneggiare il rivestimento se è in liner o resina è abbastanza elevato. Puoi utilizzare, sempre con attenzione, i cestelli degli skimmer oppure sciogliere la dose in un secchio e poi versare la soluzione diluita in acqua.

Se la superclorazione ti spaventa, non rischiare di far danni: approfitta del servizio di assistenza completa che i.Blue mette a disposizione di tutti i suoi clienti, prova i pacchetti i.Blue Assistance.

Commenta questo articolo

Categorie

Crea ora la tua piscina!

1 Configura il tuo modello

2 Lascia i tuoi contatti

3 Ricevi il preventivo