Trattamento dell’acqua in piscina: cose da sapere


Complice il bel tempo, sono sempre di più le persone che nei prossimi weekend torneranno a tuffarsi in…giardino. Prendersi cura della piscina ora è importante più che mai, a partire dal suo elemento essenziale, l’acqua.

Perché è importante trattare l’acqua della piscina?

La sicurezza in acqua inizia dalla pulizia: agenti atmosferici, residui organici come insetti o foglie, inquinanti chimici come creme e oli solari sono tutti elementi che, a contatto con l’acqua, ne modificano i parametri di normalità e possono rappresentare un rischio sia per te sia per l’impianto che potrebbe danneggiarsi. Il sistema di filtrazione da una parte e la sanificazione periodica dell’acqua dall’altra garantiscono bagni sicuri per tutti, persone e impianti.

Controllare i valori di pH, intervenire con i dosaggi giusti del cloro, mantenere pulito il rivestimento della vasca sono tutte azioni da programmare nella gestione ordinaria della tua piscina. Ci sono accessori che possono aiutare e programmi di assistenza professionale a cui aderire, ma il primo passo da compiere è conoscere definizioni, procedure e buone pratiche da mettere in atto. Facciamo il punto delle cose più importanti da sapere?

pH

Il pH è il primo valore da controllare in piscina. Misura lo stato di acidità che in uno stato di normalità deve oscillare tra 7.2 e 7.6. In questo articolo trovi un riepilogo su come intervenire, quali prodotti usare e come monitorare.

pH: come e quando intervenire

Cloro

Il cloro è tra i prodotti chimici più usati per il trattamento dell’acqua. Si trova sul mercato in forme diverse – pastiglioni, liquido o granulare – e l’utilizzo periodico in acqua serve ad abbattere il proliferare di microrganismi e batteri in acqua.

Le tipologie di cloro per la piscina

…e le alternative al cloro

L’elettrolisi di sale è un trattamento che non utilizza prodotti chimici, ma arriva a produrre ugualmente cloro allo stato puro, sfruttando il processo di elettrolisi del sale per purificare l’acqua della piscina.

L’elettrolisi del sale per la disinfezione delle piscine

Rete di vendita i.Blue

Controlli automatici

Quanto tempo ci vuole?

Il tempo per il trattamento periodico dell’acqua varia in base agli accessori che scegli di utilizzare: se hai tempo e sei amante della manutenzione, puoi ottimizzare i tempi delle attività da svolgere manualmente; in alternativa, puoi affidarti ai controlli automatici e il tempo non sarà più un problema!

Quanto tempo richiede il trattamento dell’acqua di una piscina?

Strumenti di monitoraggio

Come tenere sotto controllo i valori dell’acqua? Il monitoraggio è una fase fondamentale e per farlo bene puoi aiutarti con una serie di strumenti pensati appositamente per facilitarti questo compito.

Kit Trousse di analisi e manutenzione per piscina

Affidarsi ad un esperto è sempre la soluzione più sicura e con i rivenditori i.Blue hai la certezza di trovare un professionista esperto vicino a te, pronto a prendersi cura della tua piscina.

Scritto il: 30/04/2018

Commenta questo articolo

Categorie

Crea ora la tua piscina!

1 Configura il tuo modello

2 Lascia i tuoi contatti

3 Ricevi il preventivo