Certificazioni dei materiali e costruzione della piscina: cose da sapere

Quando si decide di costruire una piscina in giardino, una delle prime cose da fare è chiedere i permessi per la costruzione. Ma c’è un altro aspetto normativo che viene poco considerato: la certificazione dei materiali utilizzati per la costruzione.

Quali sono le normative di riferimento

Com’è fatta una piscina?

C’è la struttura, ci sono gli impianti e poi c’è una lista infinita di accessori che, se scelti con cura e attenzione, rendono l’esperienza in acqua davvero unica. La qualità dei materiali utilizzati nella costruzione della piscina non è solo una questione di stile, ma anche di rispetto della legge.

Esiste infatti una normativa europea, il Regolamento UE 305/2011 che regola la marcatura CE dei prodotti da costruzione e “fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione”, che a livello nazionale è messo in atto dal decreto legislativo 106/2017.

La piscina rientra a pieno titolo tra i prodotti da costruzione, quindi in pratica cosa bisogna sapere?

  • il costruttore: anche chi si occupa di progettazione e produzione di componenti strutturali in acciaio e alluminio è soggetto alla normativa e per ottenere la marcatura obbligatoria CE deve essere in possesso della Dichiarazione di Prestazione (DoP) e del Certificato di Controllo di Produzione di Fabbrica (FPC) emesso da un Organismo Notificato;
  • il cliente finale: scegliere un operatore serio, capace di fornire – già in fase di preventivazione – tutta la documentazione relativa alle certificazioni del materiale previsto dalla normativa significa riconoscere il giusto valore alla sicurezza della piscina.

Senza contare che, quando il materiale non è conforme, sono previste sanzioni penali o amministrative proporzionate alla gravità delle violazioni degli obblighi derivanti dal Regolamento UE 305/2011 che vanno a discapito degli operatori delle diverse fasi della filiera (costruttore, direttore lavori, direttore esecuzione, progettista, etc).

Rete di vendita i.Blue

Linee e modelli di piscine

La qualità certificata dei pannelli i.Blue

Con una piscina i.Blue sei al sicuro: i nostri pannelli sono certificati CE, in conformità al regolamento UE 305/2011 e al decreto legislativo 106/2017 e le linee Ambience e Twin Pro sono, rispettivamente, garantite 20 e 30 anni.

Se vuoi regalarti una piscina in giardino per il prossimo anno, questo è il momento giusto: c’è tutto il tempo per definire il progetto, richiedere le autorizzazioni necessarie e programmare i lavori in tempo per la bella stagione. Fai il primo passo: contatta il rivenditore i.Blue a te più vicino!

Scritto il: 26/11/2018

Commenta questo articolo

Categorie

Crea ora la tua piscina!

1 Configura il tuo modello

2 Lascia i tuoi contatti

3 Ricevi il preventivo