Come ridurre la presenza di vespe e zanzare in piscina

ridurre la presenza di vespe e zanzare con la lavanda a bordo piscina

Con l’arrivo dell’estate il problema delle vespe e delle zanzare in piscina si presenta regolarmente: chi possiede una piscina conosce il problema e senza dubbio è al corrente che il loro arrivo è dovuto proprio alla presenza maggiore di acqua nel giardino.

Non è piacevole allontanare gli insetti durante il meritato relax, e il timore di essere punti, soprattutto se vi sono dei bambini, non ci fa stare tranquilli. Non pensiamo però di risolvere tutto con gli insetticidi o prodotti chimici vari, sono sostanze nocive e il loro uso non porta sicuramente beneficio né a noi e nemmeno agli insetti.

Proviamo a utilizzare qualche metodo naturale unito ad una corretta manutenzione del giardino e della piscina: vedrete che potremo raggiungere il nostro risultato con piccoli accorgimenti senza troppi rischi per noi e per l’ambiente.

 

PREVENZIONE: PARTIAMO DAL GIARDINO

La cura del giardino non deve essere intesa solo come fattore estetico della nostra esperienza all’aperto, anzi.

Dal punto di vista della proliferazione degli insetti, volatili o meno, un giardino ben curato con l’erba tagliata per tempo, le piante rigogliose e le varie aree controllate con attenzione, ci eviterà spiacevoli convivenze.

Teniamo presente che zanzare e api sono attratte dall’acqua stagnante, dove soprattutto le prime amano deporre le uova. Dunque è sempre bene controllare l’area attorno alla piscina dove potrebbero crearsi piccole pozze d’acqua, così come i tombini presenti in giardino ed eventuali sottovasi.

 

PIANTE CHE ALLONTANANO GLI INSETTI

Ma se la prevenzione non dovesse bastare ecco cosa si può fare per tenere lontano questi ospiti non graditi. Non abbiamo bisogno di prodotti e spray chimici, perché dannosi per la nostra pelle e per l’acqua della nostra piscina, che è già trattata con pastiglie di cloro e antialghe, già sufficienti a impedire la deposizione delle uova da parte delle zanzare.

Esistono invece alcuni rimedi naturali che svolgono il loro compito senza rischi collaterali.

Preziosi alleati diventano alcune piante che possono essere inserite tra le siepi del giardino e in alcune zone strategiche dello stesso: sono la lavanda, la citronella, la calendula e il geranio che possono vivere in vasi o in piccole siepi.

Dalla loro presenza avremo un duplice vantaggio: non solo terranno lontano gli insetti ma daranno un tocco di colore e di profumo alla vostra zona piscina rendendo pomeriggi e bagni ancora più piacevoli.

Inoltre, sempre a base delle stesse piante esistono anche oli essenziali del tutto naturali e non nocivi che possono essere spalmati sulla pelle o utilizzati (qualche goccia) sulle sdraio.

Infine, al calar della sera possono tornare utili, per la nostra missione e per l’atmosfera che creano, le candele profumate a base di erbe e fiori, renderanno lo spazio piscina bello oltre che libero da insetti.

Configura la tua piscina interrata

Costruirla costa meno di quanto pensi! Scegli le caratteristiche e richiedi un preventivo. Bastano 2 minuti!

Scritto il: 21/06/2014
Categoria: News e curiosità

Commenti (2)

erik schiavon - 18/08/2018 - 08:48

utile grazie

i.Blue Piscine - 20/08/2018 - 12:15

Grazie a te per essere passato a leggere.
A presto,
lo staff di i.Blue

Commenta questo articolo