FAQ

Come si alza il pH dell’acqua di una piscina?

Se dall’analisi dell’acqua emerge un valore del pH inferiore a 7,2 è necessario intervenire per alzarne i parametri tra tra i 7,2 e i 7,6, in modo tale da riportare l’acqua ad un grado “neurtro”. Per fare questo è necessario utilizzare un correttore di acidità/basicità deputato all’ aumento del pH.

Questo perché se ci si trova in presenza di valori al di sotto del 7 l’acqua assume la classificazione acida, portando una probabile formazione di alghe, un senso di irritazione per occhi e pelle dei bagnati e sul lungo, una possibile corrosione di tubazioni ed altro.

Se la rilevazione viene fatta a inizio stagione, è necessario tener presente che il pH della piscina tende ad alzarsi “naturalmente” con la temperatura e attraverso la clorazione, quindi è meglio, prima di procedere con le operazioni utili all’innalzamento del pH, attendere qualche giorno e verificare ulteriormente, per poi nel caso, agire con i prodotti specifici. 

Crea ora la tua piscina!

1 Configura il tuo modello

2 Lascia i tuoi contatti

3 Ricevi il preventivo