Robottino per piscina: quale scegliere?

Robot pulitore

Robot pulitore

Pulire la piscina di casa può essere considerato da molti un’operazione lunga e faticosa che toglie tempo ai bei momenti da passare in acqua.

Per fortuna in realtà non è proprio così e le nuove tecnologie negli ultimi tempi hanno contribuito molto a semplificarti la vita svolgendo loro al tuo posto i compiti più ingrati.

Ad esempio, se vuoi una piscina sempre bella e pulita senza fare troppi sforzi perchè non munirti di un robot per la pulizia?

I PULITORI IDRAULICI

I robot per piscina i.Blue si distinguono in due grandi categorie: i pulitori idraulici e quelli automatici. I primi funzionano grazie a un collegamento al sistema di filtrazione della piscina. Essi si agganciano agli skimmer o alle bocchette di aspirazione e sono in grado di pulire pareti e fondo della piscina.

La loro caratteristica è quindi il fatto che non necessitano nessun collegamento con l’energia elettrica e quindi consentono di risparmiare sulle bollette mentre sono estremamente sicuri da utilizzare anche quando si fa il bagno.

Non solo. La loro efficacia è garantita: sono silenziosi e veloci, in quanto in pochi minuti possono ripulire tutta la vasca a prescindere dalla sua forma. L’unica attenzione da tenere è di pulire il filtro dopo il loro utilizzo, soprattutto se la piscina è molto sporca, proprio per evitare il ristagno dei detriti.

LA TECNOLOGIA DEI ROBOT AUTOMATICI

Ancora più innovativi sono invece i robot automatici. Questi funzionano attraverso il collegamento con l’energia elettrica e sono dotati al loro interno di un piccolo processore che consente di programmarne l’accensione e di memorizzare le dimensioni della vasca. Un aspetto non da poco perchè ciò significa che si può azionare il proprio robot di notte, con risparmio di energia e nessun disturbo per chi di giorno vuole godere della piscina.

Inoltre, lavorano come dei piccoli automi che una volta memorizzate forma e dimensioni della piscina procedono a pulirla in ogni punto: dal fondo, alle pareti fino alle scale e alla linea di galleggiamento. E l’efficacia delle loro prestazioni è senza paragoni. L’importante è pulire periodicamente il loro filtro così da eliminare i detriti raccolti.

Insomma, pulitori idraulici o automatici sono scelte del tutto personali. L’importate è prendersi sempre cura della propria piscina e prendersi quei pochi minuti alla settimana per la manutenzione che ti permetterà di fare bagni in una vasca sana più a lungo!

Scritto il: 01/12/2014

Commenta questo articolo