Piscina interrate a skimmer e a sfioro: vediamo le differenze

Scritto il: 25/11/2013

Piscina a skimmer

Quando si decide di installare una piscina nel proprio giardino fra le altre ci si pone la domanda: scelgo una piscina a skimmer o a bordo sfioratore?

Vediamo allora quali sono le principali differenze fra i due metodi di filtrazione e circolazione dell’acqua.

Piscina a skimmer

Le piscine interrate a skimmer sono le più diffuse perché più semplici da realizzare e di conseguenza anche più economiche. Il sistema di filtrazione di queste piscine è composto da delle prese aspiranti, gli skimmer appunto, dalla pompa, dal filtro e dalle bocchette di mandata. Con questo sistema l’acqua viene aspirata dalla pompa attraverso gli skimmer posizionati a circa 15 cm dal bordo della piscina (o anche meno nel caso degli innovativi “skimmer sfioratori”), inviata al filtro e quindi riportata in vasca attraverso le bocchette di mandata. Gli skimmer non possono essere posizionati direttamente a ridosso del bordo della vasca, perché per aspirare bene l’acqua e lo sporco di superficie hanno bisogno che almeno metà della loro apertura rettangolare sia libera dall’acqua. Per questa esigenza, rimarrà tra il pelo dell’acqua e il bordo una fascia perimetrale scoperta e facilmente si creerà un accumulo di sporco e calcare attorno alla linea d’acqua (comunque facilmente rimovibile durante la pulizia della piscina).

Piscina a sfioro

La caratteristica delle piscine a sfioro è l’acqua che tracima oltre il bordo della vasca. L’acqua che fuoriesce dalla vasca si raccoglie in una canalina che conduce ad un serbatoio, chiamato “vasca di compenso”, dal quale la pompa preleva l’acqua e la invia al filtro prima di riportarla nella piscina attraverso le bocchette di mandata, generalmente poste sul fondo della vasca. Le piscine con bordo sfioratore sono più belle da vedere con il loro effetto a specchio d’acqua, inoltre la superficie dell’acqua è sempre pulita grazie al costante ricambio per effetto della tracimazione. Per contro queste piscine sono più complesse da costruire: bisogna realizzare la canalina lungo tutto il perimetro da coprire con una griglia, la vasca di compenso deve avere le stesse caratteristiche di impermeabilizzazione della piscina e deve essere dotata dei sistemi di sicurezza (salvamotore, livello minimo acqua, troppo pieno) , la piscina deve essere in perfetto assetto per permettere la tracimazione omogenea da tutti i lati della vasca. Questa complessità realizzativa naturalmente comporta un maggior costo di installazione.

E quindi ..?

Quale sistema di ricircolo e filtrazione dell’acqua scegliere? Molto dipende dai gusti e da quanto si vuole spendere: un sistema a skimmer correttamente dimensionato garantisce una buona filtrazione dell’acqua ed è più economico; il bordo sfioratore è più efficiente nella pulizia della superficie dell’acqua, ma il costo dell’intero impianto è superiore. La piscina con gli skimmer ha un aspetto classico, sportivo, quella a sfioro è in teoria più elegante con l’acqua sempre in movimento, ma i gusti, si sa, non sono disputabili.

Commenta questo articolo

Categorie

Crea ora la tua piscina!

1 Configura il tuo modello

2 Lascia i tuoi contatti

3 Ricevi il preventivo