4 consigli per insegnare a tuo figlio a nuotare

 

insegnare ai figli di nuotare

Fin da piccoli è importante imparare a nuotare per prendere confidenza con l’acqua e non aver paura di tuffarsi in qualsiasi luogo ti trovi, anche se non si tocca. Se hai una piscina a casa, puoi iniziare a insegnare a tuo figlio a nuotare. Non c’è niente di meglio che un luogo tranquillo per imparare con tutta calma e, poi, avrai la soddisfazione di vedere le sue prime bracciate e di divertirti assieme a lui.

I corsi di nuoto sono la cosa migliore per insegnare ai bambini questo sport. Da una parte perché ricevono la giusta impostazione nei diversi stili e dall’altra perché con il maestro si impara meglio che con i propri genitori. Tuttavia, fare un po’ di pratica a casa o al mare fa sempre bene e, allora ecco qui qualche consiglio utile:

  • I giochi in piscina aiutano ad acquisire confidenza con l’acqua. Se il tuo bambino è troppo piccolo per imparare a nuotare, puoi comunque trascorrere dei momenti piacevoli con lui inventandoti dei giochi da fare in piscina dove l’acqua è più bassa. Il gioco è il modo più immediato per insegnare qualcosa ad un bambino e fargli passare la paura.
  • I bambini hanno un naturale istinto al galleggiamento, imparare a nuotare da piccoli e molto più facile che farlo da grandi. Ecco perché è importante abituarli sin dall’infanzia a stare in acqua e a non averne paura.
  • Preferisci i braccioli al salvagente. A meno che il bambino non sia proprio piccolo, per imparare a nuotare, i braccioli sono meglio rispetto al salvagente. La ciambella sostiene tutto il corpo e per galleggiare il piccolo non deve fare il minimo sforzo. I braccioli, invece, aiutano a stare a galla lasciando però più spazio di manovra con braccia e gambe.
  • Parti dove l’acqua è bassa. Per insegnare a nuotare a tuo figlio scegli un luogo della piscina in cui tocca. Se non c’è, allora sopperisci tu, restandogli a fianco e sostenendolo con le braccia. Il nuoto è uno sport naturale, è lo stesso bambino che, mentre gioca, prova a fare le bracciate per spostarsi da un punto all’altro e senza nemmeno accorgersene ecco che ha imparato a stare a galla.

Rete di vendita i.Blue

Quando giochi con tuo figlio in piscina rispetta sempre le regole fondamentali di sicurezza. I bambini sono delicati e hanno bisogno di qualche attenzione in più rispetto agli adulti:

  • Fagli indossare gli occhialini per evitare che il cloro irriti gli occhi,
  • Mettigli sempre una protezione solare alta prima di entrare in acqua affinché non si bruci,
  • Non fare il bagno subito dopo mangiato, ma aspetta almeno due o tre ore,
  • Dopo il bagno in piscina ricordati di fargli sempre la doccia per eliminare le tracce di cloro.

La tua piscina di casa e il luogo più bello dove insegnare a tuo figlio a nuotare, qui c’è tutta la calma del mondo e potrete divertirvi indisturbati. Sono questi i momenti impagabili che ricorderà anche quando sarà ormai grande, quindi approfittane e aiutalo con i suoi progressi in acqua.

Configura la tua piscina interrata

Costruirla costa meno di quanto pensi! Scegli le caratteristiche e richiedi un preventivo. Bastano 2 minuti!

Scritto il: 16/08/2016
Categoria: News e curiosità

Commenta questo articolo