Consumi energetici della piscina: come ridurli al minimo

come ridurre i consumi energetici della piscina

Ridurre al minimo i consumi di energia per la propria piscina significa riuscire a risparmiare notevolmente nel proprio bilancio annuale. Non solo, evitare gli sprechi e ottimizzare le risorse significa avere una piscina capace di incidere il meno possibile sull’ambiente e sulle risorse, in modo da preservare quanto la natura ci ha messo a disposizione.

Ma quali sono gli accorgimenti e le operazioni utili per ridurre al minimo la quantità di energia elettrica necessaria al funzionamento della nostra piscina senza rinunciare a nessun confort?

 

La copertura è fondamentale

Una corretta copertura della piscina è il primo toccasana ai consumi, infatti riducendo l’evaporazione dell’acqua, si riduce anche la quantità di energia necessaria per riscaldarla e filtrarla, nonché l’utilizzo dei prodotti per la pulizia o l’uso del robot pulitore.

Ultimo beneficio: aumenta e mantiene l’energia solare (gratuita) incanalata.

 

Illuminazione a led

Nel settore dell’illuminazione della piscina la tecnologia è in continua evoluzione e ci viene incontro con i fari a led. Possiamo sostenere che utilizzandoli si hanno dei risparmi vicini all’ 80% a parità dei fari tradizionali e inoltre non inquinano e non richiedono manutenzione, fornendoci giochi di luce suggestivi.

 

L’energia solare

Senza dubbio anche per la piscina, come per la propria abitazione, i riscaldatori solari fanno la differenza. Scaldare l’acqua della tua piscina con l’aiuto del sole significa cancellare l’incidenza del riscaldamento dell’acqua nella tua bolletta, con il vantaggio ulteriore di poter utilizzare l’energia generata anche per la tua abitazione. Passare ad un sistema sostenibile di produzione di energia elettrica significa risparmiare da subito e ammortizzare in breve tempo i consti di installazione.

Le docce solari sono soluzioni perfette in quest’ottica, infatti hanno la capacità di riscaldare l’acqua in serbatoi di capienze multiple per poi utilizzarla al momento giusto, senza corrente elettrica.

 

Pulitori elettronici

Esistono diversi modelli di robot pulitori per piscina, alcuni alimentati ad energia solare ed altri a basso voltaggio. Per entrambi è possibile utilizzarli in automatico, con la programmazione, in modo da farli funzionare di notte, momento nel quale il costo dell’energia è più basso e non si somma a molti altri macchinari in funzione.

 

Meno consumi energetici nella piscina rinnovata

La manutenzione effettuata nei tempi corretti e la ristrutturazione della tua piscina quando il tempo lo richiede, sono altri due aspetti fondamentali perché il tuo angolo di svago incida il meno possibile nelle spese generali.

Configura la tua piscina interrata

Costruirla costa meno di quanto pensi! Scegli le caratteristiche e richiedi un preventivo. Bastano 2 minuti!

Scritto il: 24/02/2014

Commenta questo articolo