Quali sono le attività da svolgere per gestire la piscina di casa?

Piscina_casa

Una corretta gestione e manutenzione della propria piscina è una prerogativa indispensabile. Ma se ciò può inizialmente preoccupare chi desidera realizzare una piscina nel proprio giardino, in realtà basta seguire alcune semplici regole per garantirsi un bene duraturo nel tempo.

MANUTENZIONE

Per prima cosa ogni piscina necessita di una manutenzione ordinaria da svolgere giornalmente e settimanalmente. Operazioni che richiedono poco tempo e poca fatica ma che permettono di poter avere l’acqua sempre limpida e sana per tutta la stagione.

Tra le varie attività rientrano, per esempio, la rimozione con un retino dei detriti presenti sulla superficie dell’acqua, come insetti, foglie e capelli, e quelli presenti sul fondo. Allo stesso modo si tratta di controllare la pulizia delle pareti e del fondo  e qui puoi scegliere tra diverse soluzioni fra pulitori manuali, idraulici e robot elettronici, che rendono la pulizia dell’impianto un’attività facile e veloce.

Inoltre, vanno sempre controllati i cestelli degli skimmer e puliti da depositi e detriti. Così come, al termine di tutte le operazioni, bisognerà valutare i livelli del pH del cloro e, quando necessario, correggerli.

PREPARARSI AI CAMBI DI STAGIONE

Un altro aspetto a cui fare molta attenzione è quello della chiusura della piscina e della sua riapertura in primavera. Ma anche in questo caso bastano poche e semplici regole:

  • mai aspettare che faccia troppo freddo: di solito il periodo indicato per coprire la propria piscina è ottobre, o comunque non appena non fa più abbastanza caldo per bagnarsi e stare all’aperto. Comunque mai attendere fino all’arrivo del gelo invernale!
  •  Prima di coprire la piscina fare un’accurata pulizia: attraverso un pulitore automatico togliere ogni detrito presente in superficie e sul fondo. Poi, pulire i cestelli degli skimmers e il cestello del pre-filtro e infine pulire il filtro con un controlavaggio se a sabbia e pulire le cartucce se invece usa questo sistema
  • Non svuotare la piscina: meglio infatti lasciarla colma d’acqua di modo che il fondo della piscina non venga deteriorata durante i mesi di inattività e per effetto della pressione del terreno sulle pareti. Meglio invece solo coprirla per proteggere l’acqua dal freddo e dagli agenti esterni. In questo caso si può scegliere tra una copertura a tubolari o a tapparella.

Insomma, poche semplici regole per avere una piscina sempre perfetta!

Configura la tua piscina interrata

Costruirla costa meno di quanto pensi! Scegli le caratteristiche e richiedi un preventivo. Bastano 2 minuti!

Scritto il: 05/03/2014

Commenta questo articolo